Tag: respiro

Camminare …..

camminare 4

Riappropriarsi del tempo. Camminare salendo piano e fermarsi, solo qualche secondo, ad ascoltare il silenzio del nulla. E poi, piano, ricominciare a muoversi.

Fermarsi di nuovo a pensare, parlarsi e rispondersi, ritrovandosi.

Stendersi poi sulla terra, sull’erba e stando giù cambiare la prospettiva e guardare tutto da un altro luogo.

Stendersi ed aprire il sipario su piccole foglie argentate e tremolanti. E stesi così rinascere dalla terra con gli occhi rivolti altrove, su, per incontrarsi in modo nuovo.

Arrampicarsi, aggrapparsi sudando ed ansimando sentire il respiro caldo e vivo. Ansimare in modo naturale e ritmico in sincronia con tutto il resto. E poi fermarsi di nuovo.

Mangiare e sentire sapori nuovi. Gli stessi colori, le stesse rotondità, questa volta vive, entrare lentamente e finalmente essere accolte e riconosciute come amiche.

Mangiare rispettando ogni piccolo pezzo, mangiare mordendo piano, lasciare alla bocca tempo e spazio per esplorare ed assimilare, viva, ciò che è vita.

E poi ricominciare a camminare riscaldati dagli scarponi sporchi di terra, pregni di fango e di vita, umidi di memoria e di emozioni. Lasciarli andare liberi e sporchi, lasciarli scivolare sulla crema nocciolata delle zolle in cima ad una collina fleshata dall’oro metallico.

Camminare fino a quando le luci appaiono ormai lontane, il tramonto riparato, ed i passi riecheggiano nel silenzio e nell’oscurità che è un’oscurità che non minaccia. Tutto senza fretta, assolutamente senza uno scopo, nemmeno quello di arrivare. Lentamente e dolcemente.

Ma cosa vai a fare?

Cammino dentro….. Ed è bellissimo………

 

Daniela Fregosi

 

 

Nuove Armonie

farfalle barattolo

Sei tutta qui , in questo tempo che ti stuzzica romantiche follie e ti chiede un gioco nuovo, ora che sei rientrata nel ciclo della vita….

Buttati, organizza, inventa e dai un buongiorno alla vita, anche a chi ami ….. e sai che non puoi vivere senza questo amore che non è un sogno ma tutta la realtà …

Sfarfalleggia un poco, concedi spazio alla tua voglia di leggerezza … Buttati nella vita, puoi farlo …ora ….

Se pensi che l’equilibrio sia qualcosa di stabile, ricrediti, negheresti la vita. L’equilibrio è dinamico, sempre nuovo punto di partenza per una nuova trasformazione.

La vita è movimento, continua espansione ma non è una fatica, è una danza, lasciati fluire senza volerla controllare …

Il nuovo che ora matura in te non sarà un porto definitivo, ma la nuova tappa di un eccitante viaggio. Quando viaggi ti fermi per un po’ e intanto visiti tutto con entusiasmo, curiosità e passione, non ti chiudi in casa o in albergo, sotto alle coperte per tutto il tempo. Non avrebbe senso. E poi arriva il moment o di ripartire. Così è l’equilibrio, un continuo spostamento, aggiustamento, godimento per poi ripartire.

Vivi fru fru, respira aromi, bevi un po’ di vino … attiva la tua energia, falla vibrare, crea la tua realtà ..

Espanditi in tutte le direzioni, nella grappa e nella filosofia, nella sensualità, nel patè, nelle passeggiate, nel ballo sfrenato e nella fisica quantistica ….

Celebra la vita, sentiti ovunque VIVA e non farti troppe domande, ora, plana ad ali spiegate là dove il vento ti porta e goditela fino in fondo questa strana e pazza vita ……

______________________________________

liberamente tratto da:

S.Garavaglia

365 Pensieri per l’anima

Ed.Tecniche Nuove

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: