Essere Intera

essere interiSi incamminò lungo la via immaginando quale mai potesse essere la sua Formula Magica: le avevano detto infatti che il segreto del Grande Gioco era proprio questo, proseguire di tappa in tappa grazie alla formula giusta.

Quando aveva scelto di arrivare sulla terra tutto le era estremamente chiaro: sapeva che si sarebbe messa in gioco e che soltanto in questo modo avrebbe potuto ritornare a casa con la consapevolezza degli umani e le ali di un Angelo e che probabilmente, una volta laggiù, avrebbe dimenticato tutto. Sbirciando dal velo si era resa conto della fatica ma alla fine la gioia e l’entusiasmo avevano vinto su tutti e ora camminava lungo la via cercando di ricordare qualcosa.

Nulla di più, sapeva soltanto che era ora di pronunciare la sua prima formula magica. Niente però le sembrava così certo, non aveva la forza di affermare nulla perché questa vita le pareva così strana e imperfetta.

Sedendosi su un sasso al boro della strada e asciugandosi le lacrime, si chiese: “Chi sono io?”, e intanto ragionava sulle sue pene e sulle sue ferite. Ma non e giunse nessuna risposta e riprese a camminare.

Passo dopo passo arrivò ad un punto ma non poteva proseguire perché il terreno s’era fatto pece e il suo corpo statua di marmo. Ebbe soltanto la forza di sussurrare: “Io non sono quello!” e quella formula magica la liberò d’incanto e lei si mise a correre finalmente libera di creare da capo la sua vita.

E lasciò alle spalle il Vecchio Mondo dove aveva creduto di dover essere in un certo modo oppure non essere affatto e si scoprì Creatrice di sé.

Pronta a creare il Nuovo Mondo lasciò la via della Testa, così affollata e rumorosa e si inoltrò su quella del Cuore, meno battuta ma densa di passione e magia.

Fu allora che una nuova formula magica le sgorgò spontaneamente dall’anima: “Io sono questa!” e lo ripetè più volte, fino a farne una canzone.

I suoi pensieri si fecero alberi e fiumi e farfalle e sorrisi della gente e parole di amore …

Non era più tempo di sentirsi a pezzi, divisa, indegna e di non meritare amore, era ora di raccogliere ogni frammento di sé sparso lungo il cammino.

Per questo si ripetè nel silenzio: “Io sono Intera!!!”, e d’incanto si ritrovò tutta qui …..

_____________________________

liberamente tratto da:

S.Garavaglia

365 pensieri per l’anima

Ed. Tecniche Nuove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: